SEGRETE. TRACCE DI MEMORIA XI ed. 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SEGRETE. Tracce di Memoria

Alleanza di artisti in memoria della Shoah

XI edizione 24 gennaio – 9 febbraio 2019

Art Commission in collaborazione con Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e ILSREC

“R.Ricci” presenta la XI edizione della rassegna

“SEGRETE Tracce di Memoria” Alleanza di Artisti in Memoria della Shoah

La rassegna di respiro internazionale, ideata e curata da Virginia Monteverde, sarà inaugurata giovedì 24

gennaio 2019 alle ore 18.00 nelle antiche prigioni della Torre Grimaldina di Palazzo Ducale a Genova. Le

antiche celle ospiteranno come sempre le installazioni site-specific degli artisti, dando vita a una mostra di

forte impatto emozionale.

A proporre le proprie riflessioni sul tema della Memoria saranno gli artisti: Davide Coltro, Carla Iacono,

Fukushi Ito, Ilaria Margutti, Fried Rosenstock, Joseph Sassoon Semah.

Diversi gli eventi organizzati nei quindici giorni della mostra: spettacolo teatrale, incontri-dibattiti, reading

poetici e la speciale sezione “Progetto Giovani” con incontri a scuola e proiezione di docufilm.

La rassegna si avvale del patrocinio del Comune di Genova e della collaborazione di: Memoriale della

Shoah di Milano, Goethe Institut-Genua, Comunità Ebraica di Genova, Anpi Provinciale di Genova, Anpi Borghetto

Lodigiano e Bologna, Liceo Classico Andrea D’Oria, Teatro Apollo, IC Bogliasco-Pieve Ligure-Sori,  Teatro Apollo, Fondazione Breed Art (Amsterdam), Galleria SharEvolution (Genova).

PROGRAMMA

Giovedì 24 gennaio ore 18.00 – Torre Grimaldina di Palazzo Ducale

INAUGURAZIONE

Intervengono:

Mino Ronzitti, presidente ILSREC, Alessandra Jarach, membro del direttivo del Memoriale della Shoah di Milano,

Stefano Bigazzi, giornalista e critico.

Artisti in mostra: Davide Coltro, Carla Iacono, Fukushi Ito, Ilaria Margutti, Fried Rosenstock, Joseph Sassoon Semah.

EVENTI

Dal 24 al 9 febbraio – Torre Grimaldina (cella di Ruffini) e Spazio46 di Palazzo Ducale

Io rEsisto – progetto artistico sociale, in mostra i dipinti di Antonella Cinelli e la video intervista Francesco

Bellinzoni-Ricordi Resistenti realizzata da Federico Gaudenzi, fotografo e giornalista, e Alessandro Torchiani,

videomaker, a cura di Manuela Composti, direttivo 167° B.ta Garibaldi f.lli Biancardi ANPI Borghetto Lodigiano con la collaborazione di ANPI Bologna

Venerdì 25 gennaio ore 10.00 – Liceo Classico Andrea D’Oria

SCUOLA E MEMORIA (Progetto Giovani)

La Difesa della razza – 1938 Gli italiani si scoprono razzisti

Incontro con Alessandra Jarach, membro del direttivo del Memoriale della Shoah (Binario 21) di Milano

In collaborazione con ANPI Borghetto Lodigiano 167° B.ta Garibaldi f.lli Biancardi

Performance di danza ispirata a “Schindler’s list” realizzata da Ginevra Ferro, Beatrice Massone, Ester Verdiani,

studentesse del Liceo.

*Evento riservato alla scuola con diretta facebook sulla pagina di Segrete.Tracce di Memoria.

Domenica 27 gennaio ore 16.00 – Spazio46 di Palazzo Ducale

Artisti dell’Olocausto

Incontro con Roberto Malini, scrittore, studioso della Shoah e dell’arte dell’olocausto, che parlerà del recupero da parte sua – e della successiva donazione allo Stato italiano per il Museo Nazionale della Shoah di Roma – di oltre 170 opere di artisti scomparsi nei campi di concentramento o sopravvissuti alla Shoah.

Nell’occasione, sarà esposta un’opera dell’artista sopravvissuta alla Shoah Eva Fischer e di un suo ritratto fotografico, opera di Steed Gamero (Roma, 2008).

Giovedì 31 gennaio ore 20.30 – Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale

TEATRO E MEMORIA

Art Commission e Teatro Apollo

Corso Gastaldi 25 Nero

testo di Matteo Aldo Maria Rossi, regia di Raffaele Casagrande, con: Alessandro Damerini, Federico Giovannini De Nardo, Ilaria Marano e Danilo Spadoni. Con la partecipazione di Simona Bisconti, Carola Ottonello (violino), Constantin Rebasso, Luca Terzolo (pianoforte).

“Nel 1972, durante un’occupazione della Casa dello Studente di Genova, un gruppo di ragazzi, a colpi di piccone, portò alla luce le prigioni dove, tra il ’43 e il ’45, SS e Gestapo torturarono partigiani e oppositori. ‘Corso Gastaldi 25 Nero è un racconto immaginario della vicenda che tuttavia vuole restituire lo spirito di quella impresa e di quegli anni.”

Lunedì 4 febbraio ore 18.00 – Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale

SCUOLA E MEMORIA (Progetto Giovani)

Scuola del Mediterraneo – Una storia da raccontare

Presentazione e proiezione del docufilm realizzato dall’Istituto Comprensivo Bogliasco-Pieve-Sori.

Intervento di Carla De Barbieri e  Adel Oberto, presentazione a cura di Stefano Bigazzi.

“Il docufilm rievoca la storia della Scuola del Mediterraneo di Villa Palme a Recco, diretta da Hans Weil, che

negli anni bui del nazismo ospitò decine di ragazzi ebrei tedeschi. Era una scuola innovativa senza voti né diplomi, dove lo studio si alternava ad attività pratiche come fotografia, teatro, cura dell’orto, insegnamento del nuoto. Alla chiusura della Scuola a causa delle leggi razziali, Weil riuscì a far emigrare in Svizzera i suoi studenti, organizzando una falsa gita sugli sci.”

Mercoledì 6 febbraio ore 18.00 – Spazio46 di Palazzo Ducale

Film-Documentario “Rinascere in Puglia” (regia di Yael Katzir)

Proiezione del film e incontro con il produttore Gady Castel, presentazione a cura di Donatella Alfonso.

“Il film racconta una storia di accoglienza e solidarietà: al centro della vicenda i profughi ebrei che alla fine della seconda guerra mondiale, nell’impossibilità di raggiungere Israele, furono accolti in Puglia. Nelle ville  salentine, i profughi godettero del mare, del sole e soprattutto dell’affetto degli abitanti, che contribuì in maniera determinante al ritorno a una vita normale. Centinaia di matrimoni e di nascite tra i profughi vengono registrate in quel periodo di poco meno di tre anni, una testimonianza evidente della forza di cominciare di nuovo, di “rinascere”.

Giovedì 7 febbraio ore 18.00 – Torre Grimaldina di Palazzo Ducale

POESIA E MEMORIA

Reading in collaborazione con Il Festival Internazionale di Poesia di Genova.

Con Dario Arkel, Maddalena Leali, Rossella Maiore Tamponi, e con la partecipazione straordinaria di Endre Szkarosi e Claudio Pozzani.