CORPO A CORPO/BODY TO BODY

04_WC_Corpo_a_Corpo_FB_02

 

Weekend Contemporaneo

a cura di Virginia Monteverde

CORPO A CORPO/BODY TO BODY

esposizione performativa

MYELIN ZONE

Francesca Pedullà, Sabrina Marzagalli

Alessandro Bartolena, Federica Guglieri, Beatrice Testa

dal 5 al 7 luglio 2019

OPENING: 4 luglio ore 18.30 – Spazio46 di Palazzo Ducale – Genova

Giovedì 4 luglio 2019 alle ore 18.30 presso Spazio46 di Palazzo Ducale a Genova, sarà inaugurata la mostra CORPO A CORPO/BODY TO BODY a cura di Virginia Monteverde per il ciclo Weekend Contemporaneo.

La mostra espone il corpo in rapporto con le sue rappresentazioni/riproduzioni/interpretazioni, corpi anch’essi esistenti. Lo studio anatomico diventa strumento creativo e si trasforma in poesia somatica attraverso il movimento, le immagini, il suono, dando accesso all’archivio di memorie antiche e recenti che sono iscritte nella struttura stessa.

L’anatomia così intesa è una scienza dell’essere, un’indagine sulle strutture che condizionano i limiti di un corpo e che nel frattempo costituiscono i modi di una persona, in un succedersi espressivo e trascendente tra protensione, ricordo e attesa.

Le fotografie in grande formato, opera di Federica Guglieri e Beatrice Testa, rappresentano un ulteriore ritratto del se corporeo, sopravvivente nelle immagini.

Altre testimonianze ne sono i disegni di prefigurazione delle immagini-scenario, esposti in originale, e il diario progettuale di annotazioni e voci correlate, realizzati da Sabrina Marzagalli.

Dal vivo, l’azione performativa Fallingdownupstairs si pone in interazione reale con gli altri punti di vista di sé, sulla partitura live di elettronica sperimentale di Alessandro Bartolena, sonorità afferenti alla percezione del corpo stesso.

La mostra sarà visitabile nei giorni 5-6 e 7 luglio nei seguenti orari: 10.00 – 13.00 e 16.00 – 19.00

Spazio46 di Palazzo Ducale, piazza Matteotti, Genova

info: artcommissionevents@gmail.com

cell. +39 3479300692

    

Il collettivo MYELIN ZONE

Francesca Pedullà | Concetto – Danza

Danzatrice, coreografa, insegnante, e curatrice indipendente è laureata in Letteratura Teatrale presso l’Università degli Studi di Genova. diplomata professore di Danza di Espressione Africana (F.E.I.D.A), certificata insegnante di Axis Syllabus. Dal 2004 insegna per teatri, scuole di formazione, istituzioni pubbliche e private in Europa, Israele, USA, Canada Brasile e Benin. Partecipa come interprete e co-autrice a numerosi progetti artistici (CinD, Koffi Koko, Giovanni di Cicco, Frey Faust) e dal 2005 inizia a creare i propri lavori. Come coreografa e curatrice è impegnata in progetti artistici e di cooperazione culturale sia in Europa che in Benin. Le sue ultime coreografie sono state presentate a: Insitut Français de Cotonou, FITHEB (Benin), Teatro della Tosse, Teatro dell’Archivolto, Teatro Akropolis, Hangart Festival (Italia), TroisC L (Lussemburgo), Centre Culturel Cité Culture (Brussels), Festival Biennale Passage Bielefeld, TFK Berlin, Haus of the Berliner Festspiele fra gli altri.

Affascinata dai dialoghi, quelli di successo, quelli fallimentari o incompiuti, fa del il corpo il soggetto e l’oggetto della sua inchiesta.

Sabrina Marzagalli | Concetto – Disegno

Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Genova in Pittura, disegnatore per pubblicazioni di archeologia e storia dell’architettura e illustratore scientifico per pubblicazioni anatomochirurgiche, dal 1990 è docente di Anatomia Artistica, presso L’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.

Interessata allo studio dell’incontro tra i diversi linguaggi artistici e al confronto tra i loro segni base, la sua ricerca indaga su come, per un disegnatore, esprimersi e comunicare significhi vedere qualcosa che rinvii a qualcos’altro, qualcosa di materialmente presente che rinvii a qualcosa di assente. E su come il disegnatore di un corpo possa confrontare le proprie tecniche descrittive ed espressive con le arti della danza, del teatro, della musica.

Alessandro Bartolena | Musica Originale

Disegnatore, artista sonoro, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Genova in Pittura nel 2016, dal 2011 è autore del progetto The Ritual Sphinx, ricerca di interazione materica tra immagine e forme espressive sonore. Nel percorso accademico ha svolto esperienze legate all’arte performativa e all’installazione, introducendo sonori per esaltare contenuti fisici e psicologici. La tesi di laurea, elaborata insieme a Cesare Viel e Sabrina Marzagalli, rappresenta un’indagine sulla fusione dei linguaggi. Dal 2016 lavora al progetto musicale XU Circle per il collettivo Myelin Zone, di cui è membro. A maggio 2016 ha esposto la prima installazione per Monitoraggi (Sala Dogana, Palazzo Ducale, Genova). Nel 2017, presso il Luzzati Lab-Teatro della Tosse, ha presentato la sua prima azione performativa Slit, risultato di una ricerca multidisciplinare sulla materia e sul corpo composta da sonoro, disegno, arte concettuale, performance, installazione. E’ in fase di composizione del suo primo album di musica elettronica sperimentale.

Federica Guglieri | Fotografia

Laureata nel 2016 all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova presentando la tesi di fotografia dal titolo La consapevolezza delle emozioni, attualmente collabora con i docenti della stessa accademia portando avanti il progetto di fotografia Emozioni e consapevolezza.

Parallelamente all’interesse per la fotografia si dedica all’approfondimento dello studio della pittura informale.

Dal 2016 è fotografa per il collettivo Myelin Zone, di cui è membro.

Beatrice Testa | Fotografia

Consegue la laurea triennale nel 2014 all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova e nel marzo 2016 conclude gli studi laureandosi al Biennio di Specializzazione, proseguendo la sua ricerca di studio sull’essere umano proponendo una tesi fotografica riguardante le emozioni primarie. Inizia un percorso di approfondimento sulla figura umana che si declina anche in fotografia astratta, realizzando e sperimentando scatti con varie tecniche e in bianco/nero.

Collabora con alcuni docenti dell’Accademia di Genova su progetti inerenti alla fotografia e dal 2016 è fotografa per il collettivo Myelin Zone, di cui è membro.

PROGETTO

CORPO A CORPO/BODY TO BODY

concetto: Francesca Pedullà e Sabrina Marzagalli

performance1/corpo in scena: Francesca Pedullà

disegno: Sabrina Marzagalli

fotografia: Federica Guglieri e Beatrice Testa

musiche originali: XU Circle-Alessandro Bartolena

luci: Frey Faust

oggetti in scena: Ad Hoc legno e disegno

performance2/video:

Daniel De Luca, Konstandinos Katsamakis, Sara Parisi, Francesca Pedullà

fotografia ed editing: David Valolao

musiche originali: XU Circle-Alessandro Bartolena

oggetti in scena: Ad Hoc legno e disegno